SITO WEB IN AGGIORNAMENTO

HBO ha pubblicato il primo trailer di Vinyl, la serie di Martin Scorsese, Mick Jagger e Terence Winter ambientata nell’industria musicale newyorkese di fine anni Settanta.

La HBO si prepara a lanciare un nuovo show firmato da Martin Scorsese e Terence Winter, la stessa coppia che ha prodotto Boardwalk Empire: si tratta di Vinyl, serie tv ambientata nella New York reazionaria degli anni Settanta.
Dove il protagonista, il produttore discografico Richie Finestra (Bobby Cannavale) cerca di tenere in piedi la sua etichetta, mentre il punk, l’hip-hop e la disco invadono le scene musicali minacciando il dominio del rock ‘n roll. Richie deve prendere una decisione che cambierà la sua vita.

Martin Scorsese, da sempre un marchio di qualità, ha diretto l’episodio pilota, ed è coinvolto come produttore esecutivo insieme a Terence Winter, Mick Jagger, Rick Yorn, Victoria Pearman, Emma Tillinger Koskoff e George Mastras.

Basti pensare ai tanti capolavori che Scorsese ha prodotto per il cinema: Quei Bravi Ragazzi, Casinò, Taxi Driver e Toro Scatenato.
Negli ultimi anni però il regista si è dedicato alla televisione e le serie tv. Nel 2010 ha diretto l’episodio pilota di Boardwalk Empire, producendo tutti gli episodi dal 2010 a oggi.
Sugli schermi di tutto il mondo sta per arrivare il suo nuovo progetto, che promette di essere l’evento dell’anno. Vinyl, ideata da Terence Winter, sceneggiatore dei Soprano, sarà trasmessa in America nel 2016. E sembra sarà  una delle migliori serie tv di tutti i tempi.

Tra gli elementi della serie,  come da copione, anche sesso e droga.
Nel cast ci saranno anche Olivia Wilde, Ray Romano e molti altri ancora. Le aspettative sono enormi, bisogna pazientare.

Per ora godiamoci il primo trailer rilasciato della serie.  Vinyl,  con un montaggio incalzante che ritrae la folle vita professionale e familiare di Richie, divisa tra conflitti, droghe, concerti e una forte instabilità emotiva La serie promette di essere una vera carica esplosiva, negli anni più significativi e rivoluzionari del mondo artistico e culturale.


0 commenti:

Posta un commento